Skip to content

Nutrizionista

Dott. Antonio Candela

Sono un Biologo Nutrizionista a Roma specializzato in Neuroscienze. Questa particolare associazione mi ha permesso di trattare per la prima volta pazienti con Alzheimer lieve/moderato con risultati molto incoraggianti. Il protocollo di nutrizione funzionale che applico – Protocollo Bredesen
o Programma ReCODE – mi ha aperto le porte al trattamento di malattie autoimmuni e sindrome infiammatoria cronica.

Il mio obiettivo quindi non è semplicemente fornire un programma nutrizionale personalizzato, ma andare a identificare quelle che sono le cause scatenanti di uno stato patologico in modo da poter ripristinare un equilibrio fisiologico che perduri nel tempo.

Ogni tipo di programma alimentare viene quasi sempre strutturato con l’ausilio di prodotti naturali e fitoterapici che serviranno ad ottimizzare i parametri clinici che emergono dalle analisi.

I trattamenti hanno durata variabile a seconda della gravità del problema esposto. Una consulenza nutrizionale prevederà un percorso molto più breve rispetto ad un distrurbo cronico che necessita un cambio nello stile di vita per far fronte alle predisposizioni genetiche e ai fattori ambientali che lo hanno causato.

Cosa offriamo

Prezzi

PRESTAZIONE E TARIFFARIO

VARIABILE A SECONDA DEL PERCORSO INTRAPRESO
PER MAGGIORI INFO INVIA UN MESSAGGIO DALLA SEZIONE CONTATTI

RECENSIONI DEI PAZIENTI

“Ho cominciato ad essere seguita dal dott. Candela ad ottobre per diverse problematiche, tra cui endometriosi. Immediatamente mi ha indirizzata verso una dieta antinfiammatoria, adatta alle mie esigenze, che ha completamente rivoluzionato il mio modo di intendere cibo e preparazioni e dalla quale sto ancora continuando a ricevere grande giovamento. Grazie alla sua disponibilità e al suo modo attento e scrupoloso di trattare ed ascoltare i pazienti e le loro problematiche, è riuscito anche a consigliarmi delle analisi specifiche che si sono rivelate molto utili per risolvere problemi intestinali e metabolici che non sapevo di avere. Sono molto soddisfatta di aver intrapreso questo percorso che, mese dopo mese, sta riuscendo a migliorare la mia qualità della vita.”
“Ho conosciuto il Dottor Antonio Candela tramite una mia collega. Avevo già effettuato una visita con tanto di dieta da un altro nutrizionista, ma continuavo ad avere il solito problema. Antonio ha un approccio empatico nei confronti dei propri pazienti. Ha, soprattutto, la capacità di analizzare il problema , spiegarlo e risolverlo. La mia cistifellea presentava delle formazioni polipediche di 6 millimetri a causa di un medicinale preso per diversi anni. Attraverso la dieta assegnatami dal dottore i polipi si sono dimezzati. Quanto detto è stato riscontrato nell’ arco di 5 mesi tramite ecografia. Il piano alimentare mi permette di avere molta energia e non aver più quel fastidio che accusavo....consigliatissimo.”
“Ho conosciuto il dott. Antonio a giugno 2021. Ho iniziato con lui un percorso nutrizionale a causa del diabete di tipo 2 che ho ormai da diversi anni e che mi ha portato ad avere ulcere allo stomaco causate da farmaci inadeguati. Grazie a questo percorso ho potuto in giro di breve tempo eliminare le varie pasticche per il diabete e portare la glicemia a valori ottimali. Oltre a perdere peso ho risolto il problema delle ulcere allo stomaco e quindi questo mi ha portato ad un miglior modo di vivere. Il dottor. Candela si è dimostrato un ottimo medico in quanto ha un ottima comunicazione e disponibilità accompagnata da modi gentili e garbati che mi hanno stimolato a continuare il percorso che mi sta portando come ho detto ottimi risultati. Ottima la professionalità e la competenza.”
“Il Dottor Candela è un professionista nel suo settore. Mi segue da settembre 2021 e con lui ho avuto una grande perdita di peso partendo da 84 chili e arrivando agli attuali 68. Sono partita con delle analisi molto sballate e insieme al percorso nutrizionale e a degli integratori prescritti dal dottore sono tornata alla normalità. La dieta non è per nulla drastica, anzi sono riuscita a mangiare cose che non avevo mai incluso nella mia alimentazione. consiglio a tutti coloro che hanno bisogno di migliorare la propria vita e la propria alimentazione il dottor Candela, sempre scrupoloso, gentile attento e anche molto simpatico che ti mette a tuo agio, infine posso dire che è sempre reperibile sia per chiamate e messaggi.”
“Il Dott. Candela ha una profonda conoscenza degli alimenti, delle loro caratteristiche e di come influiscono sulla salute e sul benessere in generale. Il programma alimentare personalizzato che prepara è sempre basato su analisi mediche e su un’attenta valutazione della persona che ha davanti. Consigliatissimo se si cerca una figura che non sia il solito “dietologo” ma un punto di riferimento per prendersi cura della propria salute attraverso l’alimentazione.”
“I think Doctor Antonio was absolutely highly educated and professional. Accurate in knowledge, treatment plan and took great care in expressing precise points. Care and clear communication 100% thank you.”

Testimonianze

RECENSIONI DEI PAZIENTI

<--scorrere le recensioni-->

"Dopo esperienze negative con altri nutrizionisti, mi è stato consigliato il dottor Candela per le mie patologie tra cui una seria disbiosi intestinale, colon irritabile e la tiroidite di Hashimoto. I dolori all’addome erano invalidanti e ormai avevo perso le speranze. Con preparazione, professionalità, competenza e molta pazienza, il dottore mi ha guidata verso un percorso lungo ma dai risultati eccellenti con analisi particolari, diete e ottimi integratori. Ora viaggio veloce verso la guarigione e sarò sempre grata al dott. Candela”
“Ho cominciato ad essere seguita dal dott. Candela ad ottobre per diverse problematiche, tra cui endometriosi. Immediatamente mi ha indirizzata verso una dieta antinfiammatoria, adatta alle mie esigenze, che ha completamente rivoluzionato il mio modo di intendere cibo e preparazioni e dalla quale sto ancora continuando a ricevere grande giovamento. Grazie alla sua disponibilità e al suo modo attento e scrupoloso di trattare ed ascoltare i pazienti e le loro problematiche, è riuscito anche a consigliarmi delle analisi specifiche che si sono rivelate molto utili per risolvere problemi intestinali e metabolici che non sapevo di avere. Sono molto soddisfatta di aver intrapreso questo percorso che, mese dopo mese, sta riuscendo a migliorare la mia qualità della vita.”
“Ho conosciuto il Dottor Antonio Candela tramite una mia collega. Avevo già effettuato una visita con tanto di dieta da un altro nutrizionista, ma continuavo ad avere il solito problema. Antonio ha un approccio empatico nei confronti dei propri pazienti. Ha, soprattutto, la capacità di analizzare il problema , spiegarlo e risolverlo. La mia cistifellea presentava delle formazioni polipediche di 6 millimetri a causa di un medicinale preso per diversi anni. Attraverso la dieta assegnatami dal dottore i polipi si sono dimezzati. Quanto detto è stato riscontrato nell’ arco di 5 mesi tramite ecografia. Il piano alimentare mi permette di avere molta energia e non aver più quel fastidio che accusavo....consigliatissimo.”
“Ho conosciuto il dott. Antonio a giugno 2021. Ho iniziato con lui un percorso nutrizionale a causa del diabete di tipo 2 che ho ormai da diversi anni e che mi ha portato ad avere ulcere allo stomaco causate da farmaci inadeguati. Grazie a questo percorso ho potuto in giro di breve tempo eliminare le varie pasticche per il diabete e portare la glicemia a valori ottimali. Oltre a perdere peso ho risolto il problema delle ulcere allo stomaco e quindi questo mi ha portato ad un miglior modo di vivere. Il dottor. Candela si è dimostrato un ottimo medico in quanto ha un ottima comunicazione e disponibilità accompagnata da modi gentili e garbati che mi hanno stimolato a continuare il percorso che mi sta portando come ho detto ottimi risultati. Ottima la professionalità e la competenza.”
“Il Dottor Candela è un professionista nel suo settore. Mi segue da settembre 2021 e con lui ho avuto una grande perdita di peso partendo da 84 chili e arrivando agli attuali 68. Sono partita con delle analisi molto sballate e insieme al percorso nutrizionale e a degli integratori prescritti dal dottore sono tornata alla normalità. La dieta non è per nulla drastica, anzi sono riuscita a mangiare cose che non avevo mai incluso nella mia alimentazione. consiglio a tutti coloro che hanno bisogno di migliorare la propria vita e la propria alimentazione il dottor Candela, sempre scrupoloso, gentile attento e anche molto simpatico che ti mette a tuo agio, infine posso dire che è sempre reperibile sia per chiamate e messaggi.”
“Il Dott. Candela ha una profonda conoscenza degli alimenti, delle loro caratteristiche e di come influiscono sulla salute e sul benessere in generale. Il programma alimentare personalizzato che prepara è sempre basato su analisi mediche e su un’attenta valutazione della persona che ha davanti. Consigliatissimo se si cerca una figura che non sia il solito “dietologo” ma un punto di riferimento per prendersi cura della propria salute attraverso l’alimentazione.”
“I think Doctor Antonio was absolutely highly educated and professional. Accurate in knowledge, treatment plan and took great care in expressing precise points. Care and clear communication 100% thank you.”
"Soffro da 4 anni di dolori addominali, stitichezza che purtroppo hanno coinvolto il mio stile di vita. Dopo diversi specialisti, diete, piani alimentari, integratori, non è cambiato niente. Un giorno mi è stato consigliato il Dottor Candela, allora mi sono detta “proviamoci”. Ho scoperto un professionista, attento ad ogni minimo problema e persistente nel trovare una soluzione quanto prima. Mi ha indicato alcune analisi da fare, mai state suggerite fino ad’ora, le quali hanno riscontrato la presenza di alcuni patogeni che dovevano essere eliminati. Mi ha quindi consigliato un piano alimentare con diversi integratori, che però, comparato agli altri, è risultato molto efficace. Ormai da mesi in cura, noto nettamente la differenza quando lo seguo e quando no. Davvero ottimo nella sua professione, sottolineando ovviamente anche la cordialità."
• Lei ha avuto problemi di “Declino Cognitivo”. Quando ha cominciato a manifestare i primi sintomi ?
Circa 2 anni fa, 2021
• Come si sono manifestati?
Mi svegliavo e non sapevo dove mi trovavo
• In che modo è venuta a conoscenza del “Protocollo Bredesen”?
Attraverso i miei familiari che avevano letto delle pubblicazioni in merito
• Perché ha deciso di iniziare a seguire il Protocollo Bredesen?
Perché dopo aver provato alcuni approcci, consigliati dal neurologo che mi seguiva, non avevo avuto alcun miglioramento
• Dopo quanto tempo dall’inizio del percorso ha riscontrato i primi benefici del Protocollo Bredesen?
Circa un anno dopo
• E’ stato impegnativo reimpostare e seguire il programma alimentare del Protocollo?
Si. E’ stato abbastanza impegnativo ma con la buona volontà…
• Quanto il nuovo piano alimentare l’ha aiutata e continua ad aiutarla in questo percorso?
Il nuovo piano alimentare è stato fondamentale perché aiuta a tenere sotto controllo gli “indicatori” della malattia
• Quali sono i pro e i contro di un programma multifattoriale?
I pro sono quelli già citati e di contro, secondo me, non ve ne sono Lei ha avuto un’intossicazione di micotossine della Muffa. Quanto è stato importante aver eseguito un protocollo di detossificazione? E quanto quest’ultimo ha avuto un impatto sulla sua memoria ed energia?
Il protocollo di detossificazione è servito, ovviamente, ad eliminare le micotossine presenti nel mio organismo ed ha avuto un notevole impatto positivo su memoria ed energia
• All’inizio del protocollo il punteggio del test cognitivo (moca) era di 17/30. a distanza di un anno e 2 mesi il punteggio è di 24/30. Congratulazioni! Qual è il beneficio maggiore che ha sperimentato?
Il beneficio maggiore del protocollo è stato un miglioramento della memoria
• In che percentuale il supporto dei familiari e di suo marito ha inciso per ottenere i risultati raggiunti?
Direi che il supporto dei familiari e di mio marito è stato, ovviamente, psicologico ma anche fattuale ed ha inciso tantissimo
• Suggerirebbe il programma ad altre persone?
Suggerirei certamente il programma ad altre persone
• Quale sarebbe il suo consiglio più prezioso per chi volesse prendere parte al programma?
Di partire già alle prime avvisaglie del declino cognitivo
• Quanto è stato importante essere seguiti da un professionista nel percorso?
Essere seguiti da un professionista è fondamentale come in ogni percorso di cura
• Le peserà dover adottare per sempre questo stile di vita per poter mantenere le sue capacità cognitive?
No, direi di no se il fine è il mantenimento delle capacità cognitive Grazie mille per il tempo dedicato a questa intervista.
Miglioramenti della signora Maria nel trattamento dell'Alzheimer
Ho il piacere di condividere i significativi miglioramenti osservati in mia madre, Maria, di 76 anni, nel suo stato di arresto dell'Alzheimer.
In data 08/06/2022 dopo valutazione completa, RM encefalo ed esame neuropsicologico in una Clinica di Neurologia e Neurofisiopatologia, a mia madre viene diagnosticata una condizione di decadimento cognitivo con prevalenti deficit a carico del dominio mnestico, esecutivo e del linguaggio. Profilo compatibile con una diagnosi di demenza di grado lieve, con insight insufficiente. Si evidenzia la presenza di sintomatologia ansioso-depressiva, indolenza nei confronti della realtà esterna (apatia) e comportamenti motori aberranti. Viene dimessa con diagnosi di: demenza degenerativa primaria, disturbi dell'umore e del comportamento. Malattia cerebrovascolare cronica infraclinica.
All'inizio del 2023, mamma presentava un peso più elevato e non seguiva una dieta in particolare, quindi mangiava pasta, carne, frutta, nutella e altri alimenti. Assumeva anche 24 gocce al giorno di EN gocce, 100 mg di ZOLOFT e 50 mg di QUETIAPINA. La sua lamentela era lieve, caratterizzata da una ridotta capacità di parlare e di esprimere i suoi pensieri, sembrava SPENTA e destinata a peggiorare.
Occorreva fare qualcosa. Durante la mia ricerca in internet, ho scoperto il sito del Dott. Antonio Candela, il primo in Italia autorizzato ad applicare il protocollo BREDESEN, che ha rappresentato una svolta nel trattamento di mamma.
Inizialmente, il cambiamento radicale della dieta ha presentato alcune difficoltà. È stato necessario suddividere i pasti in tre porzioni e servire le pietanze su diversi piatti. Inoltre i pasti potevano durare anche 2-3 ore.
Tuttavia, dopo 2-3 mesi, mamma si è abituata alla nuova dieta e ha iniziato a bere di più. Nel corso del tempo, sono state ridotte gradualmente le gocce di EN da 24 al giorno a 15 e successivamente a 6, grazie alla sinergia tra il Dott. Candela e la psichiatra Chiara Montemitro. Tuttavia, durante questa riduzione, c'è stato un aumento del nervosismo e ha iniziato a perdere peso in modo significativo. Inoltre, è emersa un'aggressività che è durata da maggio a giugno, fino alla seconda/terza settimana di settembre quando le gocce di EN sono state completamente eliminate, mentre lo ZOLOFT è stato ridotto gradualmente da 100 mg a 50 mg e la QUETIAPINA è stata sostituita con il Risperdal 0.25 mg.
A partire dall'ultima settimana di Settembre, mamma ha manifestato un appetito smisurato, che si è gradualmente placato fino alla terza settimana di ottobre. Attualmente, mangia più lentamente e ha la percezione che il piatto sia sempre troppo pieno.
Dal 25 Settembre, abbiamo osservato notevoli miglioramenti dal punto di vista comportamentale, che sono continuati nel mese di Ottobre. Dopo otto mesi di trattamento, mamma è ora rilassata, partecipa attivamente alle pulizie di casa, aiuta nella preparazione dei pasti, commenta i programmi televisivi, nota i dettagli, ride, canta e mostra maggiore serenità. Dorme tranquillamente, cammina regolarmente ogni giorno (circa 6000 passi) e svolge esercizi con la palla per 30 minuti al giorno. Attualmente, mamma continua a seguire il protocollo Bredesen con risultati positivi. Quando è in mezzo alla gente, comunica, parla, scherza con i bambini, e i molti che la conoscono si meravigliano della lucidità mentale attuale.
In conclusione, i miglioramenti osservati in mamma nel trattamento dell'Alzheimer sono notevoli. Il protocollo Bredesen, che va applicato al grammo, seguito con attenzione dal Dott. Candela, ha contribuito in modo significativo a migliorare il suo stato comportamentale, la sua qualità di vita e la sua funzionalità quotidiana. Sono fiducioso che continuando a seguire questo percorso, mamma possa continuare a beneficiare di ulteriori progressi nel suo percorso di trattamento.
"Mi chiamo Daniele, ho 58 anni, e nel giugno del 2020 ho ricevuto una diagnosi di Malattia di Parkinson su base genetica. Avevo notato una certa lentezza nei movimenti, soprattutto difficoltà nei movimenti automatici. Per esempio, nel camminare non oscillavo il braccio sinistro, avevo inoltre difficoltà nel riposo notturno e nell’evacuazione. Ho iniziato subito una cura farmacologica, che mi ha sicuramente aiutato soprattutto per gli aspetti relativi al movimento. Con il passare del tempo ho notato una certa difficoltà nell’ attenzione, nella concentrazione e nel linguaggio. Nell’autunno del 2022, mi sono rivolto alla dott.ssa Rosalinda Trevino, specialista in Neurofeedback ed ho intrapreso un percorso di training di biostimolazione transcranica che tuttora continuo con beneficio. Inoltre, su suo consiglio, nel dicembre 2022, ho contattato il dott. Antonio Candela. Abbiamo iniziato con un programma nutrizionale personalizzato, che è stato ottimizzato nel tempo, trovando un giusto equilibrio tra i cibi più adatti a contrastare le infiammazioni e la mia tendenza a perdere peso. In seguito, abbiamo effettuato un percorso di pulizia intestinale a supporto della mucosa che nel giro di qualche mese ne ha migliorato la funzionalità: ora ricorro meno all’uso di Macrogol (lassativo intestinale). Infine, abbiamo programmato un percorso di detossificazione dai metalli pesanti rilevati attraverso lo screening con un mineralogramma. In questo caso oltre all’utilizzo di specifici sequestranti di metalli pesanti, abbiamo introdotto i minerali carenti nel mio organismo. In questo anno ho migliorato il mio modo di alimentarmi, ho continuato a svolgere attività fisica, ho capito l’importanza di cercare e trovare un equilibrio tra integratori, prodotti naturali, Neurofeedback ed il minor numero di farmaci possibili, che comunque risultano indispensabili per colmare la mia carenza di dopamina. In pochi mesi ho notato, e lo hanno notato anche le persone che mi sono vicine, che la mia concentrazione e la mia attenzione sono migliorate, che parlo più velocemente e mi affatico meno durante la giornata. Riesco a mantenere un buon livello di riposo notturno anche con una notevole riduzione del farmaco che mi era stato prescritto (Clonazepam). A distanza di un anno dall’inizio del percorso con il supporto costante del dott. Antonio Candela e della dott.ssa Rosalinda Trevino, posso dire che attualmente la qualità della mia vita è migliorata e spesso non avverto la presenza della mia patologia”.
La diagnosi di Alzheimer di mia mamma Ines Leoni risale a molti anni fa, trattata solamente col farmaco Donepezil, anche quando la forma si è sempre più aggravata, la cura era accompagnata dalle solite frasi del “non c’è nulla da fare” e da un deserto di suggerimenti. Oltre agli annosi problemi di memoria a breve termine e la ripetizione degli stessi argomenti, ho notato via via il ridursi delle attività quotidiane, un’insolita apatia, l’umore depresso, e degli scatti di ira, tutti elementi che non le sono mai appartenuti. Nell’estate del 2022 ebbe un blocco, ferma e seduta per ore, con lo sguardo spaventato e fisso, con scarsa interazione, all’ospedale non fu riscontrato nulla di clinicamente rilevante. Da tempo avevo tra le mani il libro “la fine dell’Alzheimer” che parla della cura e prevenzione attraverso il protocollo Bredesen, ricercando su internet ho trovato che l’unico professionista in Italia era il Dottor Antonio Candela. Iniziammo con il dottore i consulti in videoconferenza a fine agosto del 2022. Alle analisi genetiche, ematiche e ai test, è seguita una dieta e delle indicazioni sullo stile di vita. Devo dire che già nei primi mesi è migliorato l’umore, l’energia e l’interazione, non ha più avuto né blocchi, né scatti d’ira, nonostante non si riesca a rispettare al meglio il piano alimentare. A settembre 2023 mamma ha iniziato a frequentare un centro diurno per le fragilità cognitive e/o psicologiche comportamentali della Fondazione Elisabetta Germani, anche da questa esperienza ha trovato grande giovamento, grazie agli operatori preparati e amorevoli, a diverse attività e all’interazione sociale. La passione e la disponibilità del dottor Candela e il monitoraggio costante dei valori ematici ha permesso una modulazione degli integratori tale che oggi, alla soglia degli 86 anni, possiamo dire che, nonostante gli effetti sulla memoria a breve termine dello stadio avanzato del morbo di Alzheimer, gode di un rinnovato benessere fisico e psicologico, è propositiva, piena di voglia di fare, ed è tornato il suo carattere gioviale e ottimista di un tempo. Grazie

RECENSIONI DEI PAZIENTI

Whitehat SEO for candelanutrizionista.com

Maggio 26, 2024

Hi

I have just analyzed candelanutrizionista.com for its SEO Trend and saw that your website could use a push.

We will enhance your ranks organically and safely, using only state of the art AI and whitehat methods, while providing monthly reports and outstanding support.

More info:

https://digitalx.press/unbeatable-seo/

Whatsapp us: https://wa.link/fqchim

Regards

Mike Coleman

Digital X SEO Experts

Mike Coleman

Как вывести бородавку

Maggio 22, 2024

Легко и быстро избавьтесь от бородавок в домашних условиях.

Коломак от бородавок [url=smclinic.ru]smclinic.ru[/url] .

KakqiOr

Hello Admin!

Maggio 21, 2024

Se tu fossi qui ti lascerei scopare https://lovevoyager.page.link/6BG2

NataHip